Vendere l'auto.

Hai deciso di vendere la tua auto e ti sei già messo in moto con la creazione del tuo annuncio? Bene!
Per aiutarti a vendere la tua autovettura prima, e meglio, ecco alcune informazioni che ti daranno una
marcia in più per affrontare al meglio le fasi principali.

preparazione

La preparazione del veicolo

documenti

La preparazione dei documenti

annuncio

L'annuncio perfetto

postvendita

La negoziazione e il post vendita

preparazione

La preparazione
del veicolo

La preparazione del veicolo

Come preparare l’auto per la tua prima visita?

Nel caso delle auto in particolar modo “l’abito fa il monaco”. Credici. Quindi… accetta i consigli!

Pulizia degli esterni

Pulizia degli interni

Per vendere la tua auto, mettiti nei panni di un potenziale compratore: è importante presentargli una vettura pulita, lavata e lucidata.

Porta l’auto in autolavaggio.

Meglio nel tardo pomeriggio, altrimenti col sole alto rimangono le macchie sulla carrozzeria.

Tunnel automatico.

Se scegli il tunnel automatico, opta sempre per un prelavaggio. E verifica che le spazzole siano in buone condizioni, o rischi di ritrovarti con la carrozzeria piena di graffi.

Lavaggio a mano.

Se scegli il lavaggio a mano, con la pistola a spruzzo concentrati sui cerchioni dove si trova maggiormente lo sporco. Per pulire la carrozzeria, scegli una spugna più delicata.

Vetri.

Per eliminare i moscerini dal parabrezza, pulisci bene il vetro con acqua e sapone, aspetta 5 minuti, quindi passa una spugna bagnata.

Maschera i graffi.

Per coprire i piccoli graffi puoi optare per il Polish oppure per un pennello maschera graffi. Nel secondo caso accertati di acquistarlo del colore esatto della tua auto.

Controlla la pressione dei pneumatici.

Di solito quella ideale si aggira tra i 2.0 e i 3.0 bar.

Lucida la carrozzeria.

Se preferisci il fai da te, devi prima passare il Polish per creare una base per la lucidatura, quindi applicare poca cera con il panno dedicato, con movimenti circolari.

Ed ecco fatto, ora la tua auto sembra davvero uscita da una spa.
Ma – ops! – non hai ancora finito: mancano gli interni.

Anche qui, qualche consiglio per averli puliti e splendenti:

Svuota i posacenere.

Per eliminare l’odore di fumo, appendi allo specchietto retrovisore il famoso alberello profumato.

Svuota gli scomparti

Tutti gli scomparti. E pulisci per bene.

Lava i tappetini.

In molti autolavaggi esiste uno strumento apposito. In commercio, poi, trovi detergenti specifici come la schiuma per tappeti. O anche comprali nuovi.

Sedili.

Passa l’aspirapolvere sui sedili e sul tettuccio. Se i sedili sono in pelle, puoi acquistare delle salviettine che puliscono, nutrono e proteggono i rivestimenti in pelle.

Pulisci i vetri.

Evitando gli aloni.

Pulisci il cruscotto e gli sportelli.

Puoi usare un semplice sgrassatore universale. Per un cruscotto super splendente, acquista il lucida cruscotto: ti garantirà un risultato professionale.

E adesso? Dalla regia ci comunicano che hai finito di preparare la tua auto.
Attendiamo solo il potenziale acquirente!

documenti

La preparazione
dei documenti

La preparazione dei documenti

Quali documenti
ti servono
per vendere?

Assicurati di aver raccolto tutti questi documenti:

Contratto di acquisto originale

(non è obbligatorio,
ma se ce l'hai... tanto meglio)

Manuale d'istruzione

Certificato di proprietà

Assicurazione

Bollo

Libretto di circolazione

Documento sulla manutenzione
relativa ai gas di scarico

Eventuali giustificativi delle riparazioni
effettuate e del cambio d'olio

Autorizzazioni su eventuali modifiche
apportate al veicolo

Garanzia

(Se il veicolo è ancora in garanzia)

annuncio

L’annuncio perfetto

L’annuncio perfetto

L’annuncio perfetto.
Fai un check del tuo.

Sappiamo che hai già messo online il tuo annuncio.
Ma sei sicuro di averlo redatto nel migliore dei modi? Fai una verifica leggendo questo elenco!

Occhio al titolo.

Inserisci le informazioni più importanti. Oltre a marca, modello e anno che vengono
aggiunte automaticamente, aggiungi qualche altro elemento se lo ritieni fondamentale.

Sii esaustivo.

Compila tutti i campi chiusi, ma ricordati di inserire anche altre informazioni importanti.
Per esempio, il tipo di auto, le condizioni, se sei unico proprietario, etc.

Formatta l'annuncio.

Cura anche la forma del tuo annuncio. Per esempio, usa un elenco puntato:
ti aiuterà a migliorare la leggibilità.

Sii onesto.

Mentire non solo non ti aiuta a vendere, ma può crearti anche dei problemi dal punto di
vista legale.

Parla semplice.

Evita termini troppo tecnici. Se usi una sigla poco comune, spiega a cosa fa riferimento.
Per esempio, anziché CdC, meglio scrivere Carta di Circolazione.

Fai belle foto.

Cerca la giusta illuminazione e opta per una buona risoluzione. Ti consigliamo di scattare
una foto per ciascuna fiancata dell’auto e un paio per gli interni.

postvendita

La negoziazione e
il postvendita

La negoziazione e il postvendita

Come valutare l’acquirente?

Noi di Subito non abbiamo controllo sull’affidabilità del compratore.
Possiamo però, darti qualche dritta per evitare raggiri.
Queste sono le 4 regole auree per valutare il potenziale acquirente:

Comunicazione ed empatia.

Questa prima regola è alla base di tutte le successive ma è quella su cui devi stare più attento. I truffatori, infatti, sanno che è importante stabilire subito un legame quanto più empatico possibile con il venditore. Motivo per cui devi prestare attenzione al tono usato, in generale, in tutte le comunicazioni che vi hanno portato dalla conoscenza iniziale all’appuntamento per la consegna del veicolo.

Luogo della consegna.

Non consegnare mai l'auto in un luogo chiuso e isolato. Prendi appuntamento in uno spazio aperto e pubblico. Una piazza della tua città, magari.

Metodo di pagamento.

La compravendita di un veicolo usato, di solito, avviene mediante contante. Quando ti verranno consegnati i soldi, contali, anche una seconda volta. Non avere fretta e sii scrupoloso. In caso di cifre cospicue, accetta solo assegni bancari o circolari.

Contratto.

Per chiudere il contratto, chiedi al compratore di mostrarti la sua carta d’identità. Fanne una foto: ti servirà come allegato al contratto. Chiedi anche un contatto telefonico (cellulare) e fai subito uno squillo su quel numero per verificare che sia corretto.

Consigli per negoziare.

La negoziazione fa parte di qualunque tipo di business: aspettati quindi che il possibile acquirente voglia trattare sul prezzo. Il nostro consiglio è di valutare bene il prezzo da attribuire alla tua auto, tenendo conto di un certo margine di contrattazione.
Di fronte a una richiesta di ribasso, qualora tu non voglia in alcun modo offrire uno sconto, motiva la tua posizione con educazione e risolutezza. Nel caso in cui l’acquirente ti faccia notare difetti, imperfezioni o ragioni per cui il tuo prezzo potrebbe subire un “ritocchino”, valuta un ribasso.

Dopo la vendita.
Questi gli step da seguire:

1. Contratto di vendita.

2. Passaggio di proprietà.

3. Trasferimento e sospensione documenti.


Per il contratto di vendita, il passaggio di proprietà e il trasferimento/sospensione dei documenti connessi al tuo veicolo, rivolgiti a un qualsiasi sportello ACI PRA. Tutte queste pratiche verranno disbrigate dal personale competente. I costi sono quelli previsti dalla legge e sono a carico dell’acquirente. L’unico variabile a seconda del tipo di veicolo e della provincia di residenza del venditore è l’Imposta Provinciale di Trascrizione.

In questa fase hai bisogno di avere con te:

  • Documento d'identità
  • Codice fiscale
  • Libretto d'immatricolazione
  • Certificato di proprietà
  • Modulo TT2119 di richiesta d’aggiornamento della Carta di Circolazione (che trovi presso le unità territoriali ACI PRA e Motorizzazione Civile).

Come si trasferiscono e sospendono i documenti dopo la vendita?

Dopo aver ricevuto i contanti per l’acquisto dell’auto, dovrai consegnare al compratore le chiavi, più tutti i documenti di cui ti abbiamo già parlato al punto 2.
Non dimenticare di sospendere l’assicurazione: ti basterà inviare il tagliando presente nel contratto d’acquisto alla tua compagnia assicurativa. Ricordati di informare anche la sede della motorizzazione di competenza: eviterai così di pagare tasse che non spettano a te.